Ancora oggi ci sono persone che si chiedono se il trading online è una truffa o se funziona davvero. Questo purtroppo è il risultato di molte scelte sbagliate da parte di trader, più avanti vi spiegheremo in maniera più dettagliata.

Spesso quindi la parola trading online viene associata alla parola truffa e ciò causa molta confusione nei trader.

Nel web girano notizie sia positive che negative e quindi i trader non sanno a chi dare ragione. Il trading online è un’attività che permette di guadagnare soldi in modo serio e proficuo, ma è altrettanto vero che si può perdere tutto il proprio capitale anche solo con un investimento sbagliato.

In particolare dovete stare attenti a chi dice che ce l’ha fatta e che è diventato milionario in pochi giorni. Questo è impossibile, con il trading online è più indicato ottenere profitti nel lungo termine, generalmente chi effettua investimenti a breve termine sono i trader professionisti che sono in grado di gestire i rischi.

Ma comunque questo tipo di investimento non fa diventare milionari, è vero che ti permette di guadagnare in poco tempo però aumentano anche i rischi.

Il trading online diventa pericoloso quando non si investe con coscienza e razionalità e quando si finisce con il perdere migliaia di euro a causa di qualche truffa. Chi vive queste esperienze negative tende poi a parlare male del trading online, non capendo che possono essere stati loro a sbagliare qualche investimento oppure che siano caduti nella rete di qualche truffatore.

Noi ora vi diciamo cosa bisogna fare per svolgere l’attività di trading online in modo tranquillo e proficuo. Prima di tutto c’è bisogno di aprire un account personale presso un broker online serio e affidale, solo in questo modo potrai operare senza alcun tipo di rischio di truffa. Il broker deve essere autorizzato e regolamentato da organi di controllo che sono presenti in ogni Paese.

Perciò la società può operare solo se rispetta tutta la normativa che tutela il denaro del trader. Inoltre si devono attenere alle norme ESMA (European Securities and Markets Authority) che è l’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati. Ad esempio per operare in Europa devono possedere la certificazione rilasciata dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission), invece per esercitare nel Regno Unito dalla FCA (Financial Conduct Authority) e in Italia devono essere autorizzati dalla CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa).

Dunque se il trader decide di affidarsi a broker non autorizzati e non regolamentati mette in serio pericolo il suo capitale.

Non essendo controllati da nessuno, automaticamente non rispettano nessun regolamento. Chi ha a che fare con questi tipi di broker finisce poi per credere che il trading online è una truffa, ora però sappiamo che non è così. Invece con i broker professionali il livello di sicurezza è molto alto e di conseguenza i vostri soldi sono tutelati.

Per stare tranquilli avete a disposizione il sito della CONSOB che riporta tutti i broker che sono autorizzati e regolamentati. Per operare in modo professionale e proficuo è bene che non ci si improvvisi investitori esperti, per cui si consiglia di studiare e fare molta pratica.

Dovete sapere tutto del trading online e dei mercati finanziari e quello che imparate dalla teoria mettetelo subito in pratica. I broker online mettono a disposizione gratuitamente tutti i servizi e gli strumenti che servono appunto per studiare e per esercitarsi.

Ad esempio potete aprire il Conto Demo che permette di effettuare investimenti usufruendo dei soldi virtuali messi a disposizione dal broker.

Questo è un modo per fare pratica e anche per imparare a utilizzare la piattaforma.