Il nostro settore secondario è in una situazione di moderata pressione e questo è dovuto al clima che gli investitori vogliono in questi giorni ovvero nessuna propensione al rischio.

Il crollo della borsa di Tokyo ha creato parecchia volatilità considerato il tono nervoso di tutti gli scambi pur restando positivo il risultato dell’asta a medio-lungo.

I rendimenti al minimo in questi ultimi cinque mesi sono calati sia sul tratto a cinque anni che su quello a dieci e questo nonostante l’aver assegnato l’importo massimo a otto miliardi di euro.

Il risultato dell’asta è stato positivo nel complesso, il comparto a reddito fisso risulta essere quello preferito in quanto garantisce un ritorno sicuro.

Se guardiamo i titoli singoli si è verificata una flessione dei tassi in confronto al mese scorso che era il picco massimo di crisi cinese.

Il premio di rendimento Btp/Bund sul periodo a dieci anni si riallinea ai valori di chiusura e questo grazie ai leggeri recuperi dei listini di borsa.

Tenete sotto controllo tutti i movimenti di borsa e sicuramente troverete svariate occasioni di trading attraverso l’utilizzo delle opzioni binarie.